CREARE OPPORTUNITA’ DI DIALOGO PER IMPRESE DI PICCOLE E MEDIE DIMENSIONI AL CIIE 2018

57
Di Maio CIIE 2018

Con l’inaugurazione del China International Expo (CIIE), iniziato in modo grandioso questa mattina, l’Istituto Nazionale per il Commercio Estero italiano (ICE) ha guidato un centinaio di imprese italiane emergenti a mettersi in mostra nel padiglione nazionale dell’Italia e nei quattro padiglioni commerciali dedicati al settore medicale, ai prodotti alimentari, alla tecnologia e ai beni di consumo. Durante il CIIE 2018 una delegazione di alto livello rappresentata da Luigi Di Maio, vicepresidente del Consiglio dei Ministri, ministro dello sviluppo economico, del lavoro e delle politiche sociali, ha rappresentato l’Italia e le sue eccellenze. Insieme a lui hanno presenziato Gian Marco Centinaio, ministro delle politiche agricole, forestali e del turismo, e Michele Geraci, sottosegretario dello sviluppo economico del Governo Conte. Insieme, queste tre grandi personalità politiche, hanno portato testimonianza dell’essenza del “Made in Italy” e degli ottimi risultati ottenuti dalla cooperazione e dalle relazioni commerciali tra Italia e Cina. In particolare questi successi sono frutto degli scambi commerciali e agli investimenti a lungo termine avvenuti con il governo cinese, con le aziende e con le delegazioni dei vari paesi. I tre leader hanno anche affermato la positività delle collaborazioni con partner cinesi, per prevedere congiuntamente le ampie prospettive di sviluppo della cooperazione Italia-Cina.

“Il 2018 è stato un anno particolarmente significativo grazie alle cooperazioni di spessore avvenute tra Italia e Cina. Una serie di iniziative, tra cui la prima edizione dell’Anno Culturale della Cina in Italia, particolarmente apprezzata, la partecipazione italiana come ospite d’onore alla diciassettesima Western China International Fair (WCIF) e la numerosa delegazione italiana presente a CIIE 2018, hanno contribuito a mostrare il “DNA” italiano alla Cina”. Così ha affermato Luigi Di Maio, aggiungendo: “L’Italia ha una lunga tradizione industriale e scientifica, ed è sinonimo di moda e di manifattura di alto livello. L’economia cinese si sta sempre più trasformando e dirigendo verso gli ideali di alta qualità, innovazione e attenzione all’ambiente. Il nostro paese è pronto a diventare il Partner ideale della Cina in questo processo.

Crediamo che con la progressiva attuazione del piano di sviluppo della Cina, la complementarità tra le due economie avanzerà sempre più e i benefici reciproci derivanti delle cooperazioni tra i due paesi sfoceranno in opportunità sempre più ampie.”

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO